IL SELVAGGIO SUD

  • Destination: Mauritius Sud
  • Duration: 1 day

Dopo la visita al vulcano spento di Trou aux Cerf dal quale si ha un panorama surreale si parte per Grand Bassin dove si trova il Tempio Hindu meta di pellegrinaggi per i Mauriziani e la famosa statua di Shiva. Sosta alle cascate di Black River Gorge e visita della Rhumerie, con assaggi di rhum locali. Tour a Chamarel per ammirare un fenomeno naturale, le meravigliose terre colorate.

Prenota Fai una richiesta

 
Prima tappa

Vulcano Spento di Trou aux Cerf

Si parte subito con ad esplorare le mauritius sud tramite la visita al vulcano spento di Trou aux Cerf, antico cratere di 700000 anni dal quale si ha un panorama surreale della specialità territoriale delle isole mauritius.
Andarci di buon mattino vedrete come la marea si alza pian piano e lentamente la corrente che si crea vi trascinerà nella baia dell’isola, una sensazione stupenda. Acqua cristallina sensazione di pace e libertà con possibilità di avvistare delfini. Spettacolo da non perdere nelle Mauritius sud

Seconda Tappa

Grand Bassin

Visita guidata presso trova il famosissimo Tempio Hindu  e la famosa statua di Shiva meta di pellegrinaggi per i Mauriziani in occasione del Maha Shivaratree.
Il lago di Grand Bassin, un lago sacro, luogo di pellegrinaggio della comunità indù. Vicinissimo a questo luogo misticosi trovano la valle del fiume nero e Chamarel con le sue cascate e le terre dai 7 colori.
La storia del lago Grand Bassin nelle mauritius sud, affonda le sue radici nel mito.
Secondo la tradizione, il dio Shiva, volando sulle Mauritius, sarebbe rimasto impressionato dalla bellezza del luogo; tanto da far cadere alcune gocce d’acqua dal fiume Gange, che portava sopra la sua testa; da tali gocce d’acqua sarebbe nato il lago di Grand Bassin, nei pressi di Flic en Flac


 
Terza Tappa

Cascate Black River

Sosta alle cascate di Black River Gorges, che fanno parte del Parco Black River Gorgeos National Park, con i suoi circa 6.574 ettari di natura incontaminata e rigogliosa, il Black River Gorges National Park è ciò che rimane dell’ampia foresta che in passato ricopriva le terre delle Isole Mauritius sud, oggi sostituita da infinite e profumate distese di canna da zucchero, spiagge candide e deserte lambite da un mare turchese e suggestivo.

Nel cuore di una valle fertile si trovano le Rhumerie, dove la strada per condurvici sono affiancate da distese di canna da zucchero, che mischiano i propri colori con le piante di ananas e altri frutti tropicali.
Non mancheranno quindi la visita della famose Rhumerie locali rinomate per la decantazione del proprio rhum, nel quale si potrà procedere con assaggi di rhum locali.

Quarta tappa

Le Terre Colorate di Chamarel dove i sette strati di terra contraddistinti ciascuno da un colore diverso, e che  se mescolati, dopo poco giorni riappaiono inspiegabilmente nuovamente separati.
Immancabili, e da visitare per forza si trovano anch’esse nelle Mauritius sud.
Si tratta di una serie di dune fatte di roccia e di sabbia che, in uno spazio limitato, hanno colorazioni diverse, che vanno dal giallo al viola, passando per il rosa e il blu, con una serie molteplice di gradazioni e di sfumature. A seconda dell’esposizione ai raggi solari, queste dune offrono agli spettatori un caleidoscopio affascinante di colori. Questo fenomeno è frutto del raffreddamento, a diverse temperature e in diversi momenti, di rocce vulcaniche nella zona avvenuto nel corso del tempo. Eruzioni successive hanno depositato strati di lava e ceneri, che hanno creato un lungo processo di erosione creando diversi colori: blu, verdi, rosse, gialle e viola.